Giornata Nazionale per la custodia del Creato

18 agosto 2018

Il Circolo A.C.L.I. “Ora et Labora” di Fossato di Vico e la Massoneria umbra del Grande Oriente d’Italia hanno organizzato per il prossimo 19 ottobre a Gubbio, presso il Castello della Baccaresca, un interessante incontro di studio dal titolo “CHIESA E MASSONERIA: UN DIALOGO POSSIBILE?”. La giornata metterà a confronto su un tema di attualità, che da secoli sollecita le coscienze di credenti e laici, esponenti del mondo religioso, della società civile e del Grande Oriente d’Italia, rappresentato ai massimi livelli dal Presidente del Collegio dei Maestri Venerabili dell’Umbria, Dr. Luca Nicola Castiglione, e dal Gran Maestro, vertice nazionale del G.O.I., Dr. Stefano Bisi. L’opinione delle istituzioni religiose verrà portata dal Dr. Pawel Andrzej Gajewski, Pastore della Chiesa Valdese e da Don Gianni Giacomelli, Priore del Monastero di Fonte Avellana, entrambi brillanti protagonisti nel dibattito culturale e religioso italiano. La disamina degli aspetti giuridici e filosofici sarà invece affidata all’Avv. Fabio Amici del Foro di Perugia. La manifestazione suscita particolare interesse in un momento storico nel quale, a fronte della posizione ufficiale di inconciliabilità tra fede ed iscrizione alla Massoneria da sempre affermata dalla Chiesa Cattolica, al suo interno si riaffacciano posizioni più dialoganti ed aperte, quale quella espressa di recente dal Cardinale Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura. In una fase delicata del Pontificato di Francesco, Papa di un cristianesimo egualitario più che identitario, e in un momento di rinnovata propensione dei credenti verso l’apertura a nuovi mondi ed alle diversità, l’incontro promosso dal Circolo A.C.L.I. e Grande Oriente d’Italia potrebbe far ripartire la costruzione di “ponti” i cui cantieri, in passato, avevano aperto possibilità di riconciliazione poi mai maturate.
°°