La comitiva aclista con il CTA a Collevalenza e Montefalco

condividi su facebook

Domenica 13 Novembre 2022 un bel gruppo di 25 persone delle Acli del territorio dell’Alto Chiascio” proveniente dai comuni di: Gubbio, Gualdo Tadino, Fossato di Vico e Sigillo ha raggiunto il Santuario dell’Amore Misericordioso di Collevalenza per la tradizionale gita, in collaborazione con il CTA di Perugia, che da anni viene organizzata nel periodo autunnale dal circolo Ora et Labora. La giornata si è aperta con la Santa Messa officiata dal vescovo emerito di Gubbio mons. Mario Ceccobelli che, prima di iniziare la celebrazione, ha pubblicamente salutato i partecipanti al Giubileo e ha ringraziato il circolo Acli Ora et Labora di Fossato di Vico per le numerose iniziative che svolge anche a favore delle persone anziane e dei più deboli del territorio eugubino-gualdese. Un comprensorio con dei posti suggestivi, ricco di arte, cultura e bellezze paesaggistiche, ma in cui è forte lo spopolamento e dove tanti giovani stentano a progettare il proprio futuro preferendo altre località in cui poter trovare soluzioni occupazionali migliori e servizi più efficienti. Al termine della celebrazione eucaristica è stata scattata la tradizionale foto di gruppo in compagnia del vescovo emerito con l’augurio e la speranza di potersi rivedere il prossimo anno. Il gruppo felice per l’accoglienza ed anche un po’ commosso ha salutato e ringraziato sentitamente monsignor Ceccobelli. La mattinata è proseguita con la visita al Santuario e ad altri ambienti suggestivi del complesso religioso in particolare la casa della Beata Madre Speranza. Lo storico dirigente delle Acli provinciali Sante Filippetti ha fatto da cicerone a tutto il gruppo spiegando con dovizia di particolari aspetti e caratteristiche del luogo. La comitiva aclista ha lasciato quindi Collevalenza raggiungendo per il pranzo la cantina di Valdangius. Ad attenderli, come consuetudine, la storica famiglia di coltivatori di Montefalco che ha preparato un'abbondante degustazione di prelibati cibi. Molti anche gli acquisti di prodotti tipici e del prelibato vino locale e olio novello, effettuati prima della partenza. In questo periodo di crisi anche eventi come questi possono essere un aiuto fondamentale verso chi mette l’anima e l’impegno ogni giorno per far sopravvivere la propria attività. Appuntamento al 2023 a Dio piacendo!

William Stacchiotti
°°