La buona scuola a un anno dalla riforma: luci e ombre

condividi su facebook

Torna domenica 10 luglio la FestAcli al villaggio turistico di Valdiranco, sul Monte Cucco. Oltre al tradizionale pranzo sociale e ai momenti religiosi e di svago, all'evento voluto dal circolo Acli “Ora et Labora” di Fossato di Vico, giunto alla 25esima edizione, sarà dedicato uno spazio per un incontro con esperti sul tema “La buona scuola a un anno dalla riforma: luci e ombre”. L’incontro avrà la veste di un dibattito-confronto fra le parti, a iniziare dalla promotrice della legge, la deputata Anna Ascani, della VII Commissione della Camera. Presenti poi un dirigente scolastico, un docente di liceo e un rappresentante dei genitori nel Consiglio d'istituto del Comprensivo di Sigillo. Le motivazioni della scelta di discutere sulla riforma partono dal fatto che la legge n.107 del 13 luglio 2015 sulla “Buona scuola” ha portato un cambiamento radicale nel sistema organizzativo e, in parte, didattico. Le varie tematiche che tocca la legge, quindi, sono di forte interesse nel mondo civile, perché prevedono un coinvolgimento di tutta la rete sociale e, in particolar modo, delle famiglie che hanno ragazzi in età scolare. Andando ad approfondire la lettura del testo normativo, uno dei pilastri è la previsione di una maggiore responsabilità della dirigenza scolastica nella gestione del personale, delle risorse finanziarie, tecnologiche e materiali garantendone il buon andamento e in particolare modo la gestione del personale docente, creando la condizione per una vera autonomia scolastica. La Legge, inoltre, innova il piano dell’offerta formativa, non più annuale, bensì triennale. Per la valorizzazione del merito del personale docente è istituito il comitato di valutazione degli insegnanti composto da varie figure, tra cui un rappresentante dei genitori e uno degli studenti. La legge ha pure dato un’accelerazione al confronto fra il mondo del lavoro e della scuola con una vera e propria alternanza fra lezioni a scuola e apprendistato nelle aziende o, a secondo dell’indirizzo scolastico, nel mondo dei pubblici servizi.
Questi saranno i temi sui quali si confronteranno il 10 luglio i relatori e l'on. Anna Ascani senza nulla togliere a possibili aperture su temi e problematiche che emergeranno durante il dibattito.

°°